Martin Lindstrom: futurista e agente del cambiamento

All’età di dodici anni Martin Lindstrom fondò la sua prima agenzia pubblicitaria e gettò le basi per una carriera che lo rese uno dei più rinomati esperti di marketing nel mondo. Lindstrom, di origini danesi, è oggi uno degli esperti di branding più rispettati in assoluto e, secondo il Time Magazine, una delle 100 persone più influenti al mondo.

In qualità di CEO e presidente della Lindstrom Company e della Brand Sense Agency, la più grande agenzia di branding sensoriale del mondo, fornisce consulenza a grandi multinazionali come McDonald’s, Nestlé, Walt Disney o Microsoft.

Con i suoi articoli, le sue conferenze e pubblicazioni, Martin Lindstrom raggiunge persone in tutto il mondo. I suoi libri sono stati tradotti in varie lingue e letti milioni di volte: «Buyology», «Brandwashed» e l’ultimo della serie «Small Data» sono stati persino inseriti nella lista dei bestseller del «New York Times». Oltre alle sue innumerevoli attività di branding, Lindstrom produce il popolare show televisivo della NBC «Main Street Makeover» ed è editorialista per la rivista di business e tecnologia «Fast Company» e il settimanale di notizie «Time».

Martin Lindstrom inaugurerà la Volvo Art Session di quest’anno «Human meets Digital» con il key note speech «Papà, cosa ami di più: me o il tuo iPhone?». Prova a dare uno sguardo alla società del futuro basandosi sulla sua vasta esperienza nei settori branding, neuroscienza e antropologia culturale, e anticipa cambiamenti radicali per i marchi, nel commercio, nella mobilità e nella comunicazione.